ESAME EGE a Torino

Descrizione

Esame per Esperto di Gestione Energetica (EGE) -  Torino


 Indicare separatamente il tipo di esame che si intende sostenere, od entrambi.

  - EGE Civile (che comprende anche il settore terziario e della PA);

  - EGE Industriale (che comprende anche il settore trasporti).

 

Periodo di svolgimento e scadenza consegna documenti:

ESAME a Torino, -23 maggio 2019 (termine raccolta documentazione per pre-iscrizione esame: 12 Maggio 2019). Termine per il pagamento giovedì 18 Maggio  2019)

Sede di svolgimento


S.T. & T. S.r.l. – C.so Siracusa n° 10 – 10136 Torino – L'esame per la certificazione EGE sarà svolto con il RINA, che ha sostenuto con Accredia la verifica di accreditamento per lo schema 11339 in luglio 2015 con esito positivo: a seguito del Comitato Accredia di inizio autunno, che ufficializzerà le risultanze, il RINA sarà inserito nell'elenco degli Organismi accreditati per il nuovo schema 11339 e circolare Interministeriale.

 

Normativa di riferimento


UNI CEI 11339:2009 – Approvazione degli schemi di certificazione proposti da Accredia con il decreto inter direttoriale del Ministero dello sviluppo economico e del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare del 12 maggio 2015.

Prerequisiti di ammissione all’esame


Chi si candida all’esame EGE è consapevole di dover seguire la norma UNI CEI 11339:2009 in materia di Esperti in Gestione dell’Energia (EGE) redatto ai sensi dell’art.12, comma 1, del DECRETO LEGISLATIVO 4 luglio 2014, n. 102 reperibile sul sito di accredia (http://www.accredia.it/) o scaricabile dal sito di Smart  (vedasi link: http://www.smart2t.it/node/81) unitamente ai documenti amministrativi RINA (contratto, etc… ) da compilare   ed infine  di aver letto quanto riportato negli allegati:

Si consiglia di inviare la documentazione professionale, per una preventiva valutazione prima di procedere al pagamento per l’ammissione all’esame

Chi si candida per l’esame, entro la data indicata a margine, si impegna a produrre la documentazione di cui allegati 1,2,3,4,5 (vedasi link: http://www.smart2t.it/node/81).

 COSTI

- 550 Euro + IVA   (un settore civile/industriale)

- 700 Euro + IVA  (due settori  civile e industriale)
--
 
Note di AGGIORNAMENTO
 
in relazione alla prossima scadenza del 5 Dicembre 2019 per la seconda tornata massiva di diagnosi energetiche ex Art.8 Dlgs 102/2014, di seguito gli aspetti ed aggiornamenti più significativi rispetto al quadro del 2014-2015:

1) è ancora valido come riferimento il documento "Chiarimenti MISE sull'obbligo di diagnosi - 2016", pertanto:
deve essere considerata Grande impresa una qualunque delle tre alternative di seguito:
- l’impresa che occupa più di 250 persone e presenta un fatturato superiore a 50 milioni di euro e realizza un totale di bilancio annuo superiore a 43 milioni di euro;
- l’impresa che occupa più di 250 persone e presenta un fatturato superiore a 50 milioni di euro;
- l’impresa che occupa più di 250 persone e realizza un totale di bilancio annuo superiore a 43 milioni di euro.

L’obbligo non si applica alle Amministrazioni Pubbliche. La ricognizione delle Amministrazioni Pubbliche è operata annualmente dall'ISTAT con proprio provvedimento e pubblicata nella Gazzetta Ufficiale entro il 30 settembre ai sensi della legge 31 dicembre 2009, n.196.

2) a Dicembre 2018 è stato pubblicato il documento "Chiarimenti MISE su diagnosi e ISO 50001 - 2018"
La grande impresa che adotta un sistema di gestione volontario secondo ISO 50001, certificato da un Organismo di certificazione regolarmente accreditato, non è tenuta ad eseguire la diagnosi di cui all’articolo 8, comma 1, d.lgs. n. 102/2014 a condizione che il sistema di gestione in questione includa un audit energetico realizzato in conformità ai dettati di cui all'allegato 2 del citato decreto. Le organizzazioni multisito che non abbiamo incluso nel sistema di gestione tutti i siti, dovranno applicare la diagnosi energetica secondo i criteri di clusterizzazione delle Linee Guida ENEA ai soli siti non inclusi nel sistema di gestione energia.

Per ottemperare all'obbligo le organizzazioni certificate ISO 50001 dovranno inviare ad ENEA i documenti specificati nella sezione dedicata del sito ENEA http://www.agenziaefficienzaenergetica.it/per-le-imprese/diagnosi-energetiche, in particolare la matrice di cross relazione tra il sistema di gestione energia e i requisiti dell'Allegato 2 del Dlgs 102/2014; vedi screenn shot di seguito:



3) A Febbraio 2019 è stato pubblicato il documento "Diagnosi Energetiche art.8 del Dlgs 102/2014 Linee Guida e Manuale Operativo Clusterizzazione, il rapporto di diagnosi ed il piano di monitoraggio"
Il documento è scaricabile dal sito di ENEA, al solito indirizzo http://www.agenziaefficienzaenergetica.it/per-le-imprese/documenti-1/diagnosi-energetica/20190213_rev00_LineeGuidaDE.pdf

Per Clusterizzazione e rapporto di diagnosi non ci sono novità particolari rispetto alla tornata 2014-2015, mentre la parte di piano di monitoraggio è nuova ed è descritta nel capitolo 4 del documento, gli spetti più significativi sono:

- per la prima diagnosi (in qualunque anno si presenti), il calcolo dei dati energetici di ciascuna unità funzionale viene ricavato dai dati disponibili; nelle diagnosi successive alla prima (normalmente dopo 4 anni dalla prima) per le aree funzionali devono esserci contatori dedicati, ovvero non tanto un sistema di monitoraggio completo ad esse dedicate ma una “strategia di monitoraggio” che, attraverso un’opportuna copertura di sistemi di strumentazione, di controllo e di gestione, faccia in modo che i parametri energetici ad esse relativi possano avere un’affidabilità crescente con la progressiva implementazione di detti sistemi.

- di seguito la clusterizzazione proposta da ENEA, non assolutamente vincolante, per l'individuazione dei siti su cui applicare la strategia di monitoraggio, sia per il settore industriale, che per il settore terziario
  


- Come modalità di misurazione sono accettate sia Campagne di misura che installazione di strumenti di misura (sono accettabili strumenti esistenti e/o strumenti di nuova installazione) 

Requisiti

quelli riportati nei documento allegati

Costo

550,00 + Iva

Date e Orari

Date di Esame EGE a Torino

-23 maggio 2019 (termine raccolta documentazione per pre-iscrizione esame: 12 Maggio 2019). Termine per il pagamento giovedì 18 Maggio  2019)

Le sessioni di esame si svolgereanno secondo il calendario sopra indicato, al raggiungimento di almeno 5 candidati (per ciascuna sessione)

 

Sede

c.so Siracusa,10 - Torino

Attestati

Attestato EGE riconosciuto  da ACCREDIA

Posti ancora disponibili

5

Chiusura iscrizioni

23 maggio 2019

Pre-Iscriviti al corso Per maggiori informazioni