Corso F_GAS secondo il nuovo DPR 146 _Torino 10-11 ottobre (SMART)

Descrizione

Corso di preparazione per il conseguimento del patentino frigorista (f-gas), I categoria (ex reg. 303/08 ora DPR 146 )

Si riportano nel riquadro le nuove disposizioni che entreranno in vigore a partire dal 24 Gennaio 2019

DPR 146 DEL 16 NOVEMBRE 2018

Punti importanti

1-      Le persone fisiche soggette all’obbligo di certificazione sono quelle che operano su:

  1. Celle frigorifere di autocarri e rimorchi frigorifero, apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento d’aria e pompe di calore fisse per:
  • Controllo perdite per sistemi con più gas in quantità superiore a 5 tonn. equivalenti di CO2
  • Recupero gas fluorurati
  • Installazione
  • Riparazione, manutenzione o assistenza
  • Smantellamento
  1. Apparecchiature di protezione antincendio
  • Controllo perdite per sistemi con più gas in quantità superiore a 5 tonn. equivalenti di CO2
  • Recupero gas fluorurati
  • Installazione
  • Riparazione, manutenzione o assistenza
  • Smantellamento

Dopo l’iscrizione al Registro telematico le persone devono sostenere l’esame entro 8 mesi altrimenti l’iscrizione viene cancellata

2-      Le imprese che svolgono attività di installazione, manutenzione, assistenza o smantellamento di apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento d’aria, pompe di calore fisse e apparecchiature di protezione antincendio contenenti gas fluorurati a effetto serra

Dopo l’iscrizione al Registro telematico le persone devono certificarsi entro 8 mesi altrimenti l’iscrizione viene cancellata

3-      Le imprese che forniscono gas fluorurati devono iscriversi al Registro telematico e dal 24/07/2019 devono inserire in Banca dati:

  1. Numero dei certificati delle imprese acquirenti
  2. Quantità e tipologia di gas venduto

4-      Le imprese che forniscono/vendono apparecchiature non ermeticamente sigillate devono iscriversi al Registro telematico e dal 24/07/2019 devono inserire in Banca dati:

  1. Tipologia di apparecchiature
  2. Numero e data del documento di vendita
  3. Anagrafica dell’acquirente
  4. Dichiarazione dell’acquirente che si impegna a far installare l’apparecchiatura da impresa certificata, se l’acquirente è l’impresa certificata il numero di certificato e l’anagrafica dell’utilizzatore finale

5-      Le imprese certificate a seguito dell’installazione di un’apparecchiatura dal 24/09/2019 devono inserire in Banca dati:

  1. Numero e data documento di acquisto apparecchiatura
  2. Anagrafica dell’operatore (proprietario dell’impianto o III delegato)
  3. Data e luogo di installazione
  4. Tipologia di apparecchiatura
  5. Codice di identificazione dell’apparecchiatura
  6. Quantità e tipologia di gas fluorurato eventualmente aggiunto in installazione
  7. Nome e indirizzo impianto di riciclaggio se il gas è stato riciclato o rigenerato
  8. Dati identificativi del tecnico o impresa certificati che hanno fatto l’installazione
  9. Osservazioni

6-      Le imprese certificate a seguito del primo intervento di controllo perdite, manutenzione o riparazione di un’apparecchiatura dal 24/09/2019 devono inserire in Banca dati:

  1. Data e luogo di installazione, se disponibile
  2. Anagrafica dell’operatore (proprietario dell’impianto o III delegato)
  3. Tipologia di apparecchiatura
  4. Codice di identificazione dell’apparecchiatura
  5. Quantità e tipologia di gas fluorurato presente o eventualmente aggiunto
  6. Nome e indirizzo impianto di riciclaggio se il gas è stato riciclato o rigenerato
  7. Dati identificativi del tecnico o impresa certificati che hanno fatto l’intervento
  8. Data e tipologia di intervento effettuato
  9. Quantità e tipologia di gas recuperato nell’intervento
  10. Osservazioni

7-      Le imprese certificate a seguito che eseguono lo smantellamento di un’apparecchiatura dal 24/09/2019 devono inserire in Banca dati:

  1. Data e luogo di smantellamento
  2. Anagrafica dell’operatore (proprietario dell’impianto o III delegato)
  3. Tipologia di apparecchiatura
  4. Codice di identificazione dell’apparecchiatura
  5. Quantità e tipologia di gas fluorurato recuperato nell’intervento
  6. Misure adottate per il recupero e smaltimento del gas
  7. Dati identificativi del tecnico o impresa certificati che hanno fatto l’intervento
  8. Osservazioni

8-      Le imprese certificate devono inserire nella Banca dati le informazioni si controllo perdite, installazione,manutenzione, riparazione o smantellamento entro 30 giorni dall’effettuazione dell’intervento

9-      Le persone fisiche e le imprese che al 24/01/2019 sono iscritte l Registro telematico devono acquisire la certificazione entro il 24/09/2019 altrimenti verranno cancellate dal Registro

Per ogni informazione si prega di consultare il sito http://www.fgas.it/ 

Si pecisa che il corso sarà attivato al raggiungimento di almeno 10 (dieci) iscrizioni

Requisiti

Iscrizione al Registro F-GAS di I categoria

Si precisa che l'ottenimento del patentino, non dà diritto all'acquisizione della lettera C in camera di commercio. Per ottenere la lettera C valgono sempre i requisiti richiesti dalla CAMCOM.

 

Sconti

PER CHI SEGUE I NOSTRI CORSI SCONTI SULLA PREPARAZIONE DELLA CERTIFICAZIONE DI IMPRESA F-GAS E VERIFICA DEGLI STRUMENTI. SCONTO ANCHE PER CHI ISCRIVE PIU' ADDETTI DELLA STESSA AZIENDA.

 

Costo

Richiedere

Date e Orari

 giovedì  10 Ottobre 2019 dalle ore 08.30 alle ore 17.30

venerdì  11 Ottobre  2019 dalle ore 08.30 alle ore 17.30

Esame

sabato  12 Ottobre  2019 esame finale dalle ore 08.30

SMART - Corso Siracusa, 10 (Torino - 10136)

Sede

SMART - Corso Siracusa, 10 (Torino - 10136)

Attestati

Patentino F-GAS

Note dal Ministero dell'ambiente  

A seguito della comunicazione del 27/02 il MATTM sta iniziando a svolgere attività di monitoraggio del sistema di Certificazione delle imprese che operano nel settore dei gas fluorurati a effetto serra

Tale comunicazione datata 30/06/2015 , chiede di indicare le motivazioni della mancata certificazione accedendo entro 15 giorni dal ricevimento della presente, alla pagina web www.fgas.it/questionario, con l'indicazione del codice fiscale dell'impresa e del numero di iscrizione

 

 

Leggi la Nota di approfondimento sulle disposizioni della camera di Commercio di Torino sul tema f-gas circa le autorizzazioni a chi deve operare nel settore g-gas

 

La normativa vigente, e in particolare il DPR 146, il DPR 43/2012 che attua i Regolamenti CE 303/2008, 304/2008 e 842/2006 (ora abrogato e sostituito dal 517/2014), stabilisce che le imprese esercenti:
a) installazione, manutenzione o riparazione di apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento d'aria e pompe di calore contenenti gas fluorurati ad effetto serra
b) installazione, manutenzione o riparazione di impianti fissi di protezione antincendio e di estintori contenenti gas fluorurati ad effetto serra,
sono tenute all'iscrizione al Registro FGAS e all'ottenimento di un certificato da un organismo di certificazione designato dal Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare. Tale certificato viene rilasciato all'impresa nel caso in cui quest'ultima soddisfi i requisiti di cui all'Allegato B.2.1 al DPR 43/2012.

E' importante evidenziare alcuni aspetti:

  • l'iscrizione al registro FGAS non ha valore abilitante: le imprese potranno esercitare l'attività prevista Regolamenti CE 303 e 304, nonchè dal DPR 43/2012, solo dopo aver conseguito il certificato: l'iscrizione non è condizione sufficiente per mettere in grado l'impresa di operare.
  • L'iscrizione al Registro FGAS e l'ottenimento della certificazione in base al DPR 43/2012, sono elementi aggiuntivi  e necessari per installare specifiche tipologie di impianti contenenti FGAS ma non escludono, ovviamente, l'obbligo di rispettare la normativa vigente, ad esempio per quanto riguarda il possesso dei requisiti di cui al DM 37/2008.
  • Il DPR 43/2012 non prevede che il possesso delle abilitazioni di cui al DM 37/2008, art. 1 comma 2 lettere c) e g),  siano prerequisiti per l'iscrizione al Registro FGAS o per la certificazione.
  • Non vi è una sovrapposizione completa tra attività regolamentate dal D.M. 37/2008 e attività per le quali, ai sensi del DPR 43/2012 viene richiesta l'iscrizione al registro FGAS.
  • I Regolamenti Accredia, che disciplinano l'attività di certificazione e sono approvati dal Ministero dell'Ambiente, non prevedono la verifica del possesso dei requisiti di cui al DM 37/2008 come oggetto dell'audit e gli stessi organismi segnalano alle imprese l'eventuale assenza di tale requisito senza bloccare l'emissione del certificato .

In sostanza si possono verificare tre situazioni:

  1. Imprese tenute al possesso dei requisiti per l'attività di impiantistica (DM 37/2008), che NON svolgono attività su apparecchiature contenenti FGAS e quindi non sono tenute all’iscrizione al Registro FGAS e alla certificazione
  2. Imprese tenute al possesso dei requisiti per l'attività di impiantistica, che svolgono attività su apparecchiature contenenti FGAS e quindi sono tenute all’iscrizione al Registro FGAS e alla certificazione
  3. Imprese NON tenute al possesso dei requisiti per l'attività di impiantistica, che svolgono attività su apparecchiature contenenti FGAS e quindi sono tenute all’iscrizione al Registro FGAS e alla certificazione.

Posti ancora disponibili

5

Chiusura iscrizioni

19 settembre 2019

Pre-Iscriviti al corso Per maggiori informazioni